Food Porn Sessions + ricetta

Alzi la mano chi ama lo street food (io le ho appena alzate entrambe) 😀
Negli ultimi anni il panino mangiato al “camioncino” è diventato un vero e proprio must.
Qui in Lux durante i festival openair si possono trovare vari stand e food truck
ognuno con la sua personale proposta di cibo da strada. Dall’hamburger all’Hot Dog, dal panino con il tipico “Mittwurst” alla raclette, 
dal riso alla cantonese ai noodles, per finire con l’immancabile Pastabox.

Ce n’è uno che, a mio parere, spicca in mezzo agli altri. Non solo perché il suo è uno stand dedicato alla cucina vegetariana, ma anche perché il livello di qualità dei piatti proposti è nettamente superiore alla media. E non finisce con la “qualità”, lo stand ha anche un’immagine decisamente accattivante, tutto rosso e bianco e dal nome un po’ provocatorio ma che rende perfettamente l’idea: Food Porn Sessions

Ho avuto il piacere di conoscere Fabrizio Annicchiarico, mente (e cuore) di questo progetto, durante un evento presso la “Schlaiffmillen – Résidence d’Artistes“.
Ci siamo ritrovati a chiacchierare velocemente e mi ha subito colpita l’idea del catering vegetariano da lui proposto, quindi mi sono fatta dare il suo biglietto da visita e ho cercato di prendere un appuntamento con lui per saperne di più.
Dopo qualche mese (nel frattempo, durante l’estate, Fabrizio ha lavorato tantissimo in molti tra i più importanti festival ed eventi del Gran Ducato) finalmente siamo riusciti a incontrarci.

Ma partiamo dall’inizio…

Fabrizio è nato in Lussemburgo da genitori italiani emigrati qui negli anni 60.
La sua famiglia è stata la prima ad aprire una pizzeria con forno a legna in Lussemburgo. Potremmo definirlo un “figlio d’arte” quindi.
Nonostante questo, però, ha scelto di intraprendere una strada diversa dai suoi genitori e per anni ha lavorato in diverse banche per poi passare alle agenzie immobiliari.
Contemporaneamente si dedicava alla musica, cantando in una tribute band (non “cover band”, giustamente ci tiene a sottolinearlo :D) dei Queens Of The Stone Age.

Dico…i QUEENS OF THE STONE AGE!!!
Sono andata al Rock-A-Field Festival due anni fa solo per loro!

Ma andiamo avanti…

Oltre alla musica, la passione per la cucina continuava ad essere una parte importante nella vita di Fabrizio che, a un certo punto, ha deciso di lasciare il suo vecchio lavoro per ritrovarsi a lavorare nel bistrò di un amico.
Da qui inizia la sua avventura in ambito culinario.
Durante il suo periodo al bistrò, Fabrizio ha deciso di non cucinare solo all’interno del locale ma, dopo aver acquistato un fornello da campo, si è messo a “spadellare” all’esterno 
proponendo i suoi piatti ai passanti. L’idea è piaciuta molto e questo lo ha portato a proporre piatti sempre nuovi (pare almeno 54 diversi).

2015-04-03 13.06.23

DSC_0025

20150301_143032

2015-05-02 11.50.26

Tra questi il nostro “chef” ha notato che ce n’erano alcuni che avevano più successo rispetto ad altri, così ha iniziato a selezionarli e pian piano li ha fatti diventare una sorta di “marchio di fabbrica”.
Uno su tutti è il suo 
piatto di gnocchi al tartufo.
Homemade, freschi, cremosi e profumati, con quel tocco in più dato dalla rucola e dai pomodori secchi, insomma una bontà!
Consumati caldi in una fredda sera lussemburghese poi…

Gnocchi al tartufo

Dopo l’esperienza al bistrò, Fabrizio ha aperto diverse volte un pop-up restaurant in una delle più famose discoteche del Lussemburgo, il Melusina.
Ha poi scelto di creare un suo brand ed ha iniziato a proporre i suoi piatti gratuitamente durante alcuni 
eventi. Si è quindi attrezzato ed ha creato definitivamente il suo stand di cucina vegetariana.

2015-09-19 20.01.38-2

2015-09-19 20.03.00-2

Potete trovare Food Porn Sessions all’interno dei maggiori eventi del Gran Ducato come il già citato Rock-A-Field (forse il più importante festival di musica del Lussemburgo), la Nuit des Lampions a Wiltz, la Nuits des MerveillesBettembourg e tanti altri.

Fabrizio organizza anche corsi di cucina sia nella sua di cucina sia a domicilio e dall’inizio di quest’anno anche per bambini.

La sua energia è coinvolgente e la sua creatività non ha limiti, trovo la sua storia d’ispirazione per molti, soprattutto per chi crede che imboccata una strada sia difficile cambiare rotta. Bene, la sua esperienza ci dice che non è così. Ciò che è importante è seguire le proprie inclinazioni e lasciarsi trasportare dalle proprie passioni.

10003842_10202772981338785_1490443647033901091_o

Per finire in bellezza, Fabrizio ci ha regalato una delle sue ultime ricette, perfetta per la stagione autunnale: Gnocchi girolles et Potirons (gnocchi di zucca con salsa di funghi finferli).
Godetevela!

Ingredienti:
(per 4/6 persone)

Per gli gnocchi:
• 500gr di farina
• 800 gr di zucca
• 1 bouquet garni (mazzetto di erbe aromatiche)
• 1 pizzico di sale marino
• 1 uovo (facoltativo)

Per la salsa ai funghi:
• 400 gr di funghi finferli
• 5 cl di vino bianco secco
• 30 ml di olio evo
• 1 scalogno
• 1 spicchio d’aglio
• 1 pizzico di noce moscata
• sale q.b.
• pepe q.b.
• aneto fresco q.b.

Preparazione:

Gli gnocchi:
1. Tagliate la polpa di zucca a cubetti e fate cuocere a vapore, aggiungete il mazzetto aromatico e il sale. Una volta cotta, schiacciate la polpa e lasciatela raffreddare. (Nel frattempo preparate la salsa ai funghi)
2 . Mischiate la zucca con la farina fino ad ottenere un impasto omogeneo e aggiungete l’uovo (opzionale, funziona anche senza) e amalgamate bene tutti gli ingredienti.
3. Stendete la pasta in lunghi filamenti con un diametro di 0,5 a 1 cm, poi tagliatela in piccoli pezzi (1/1,5 cm) e schiacciateli con una forchetta o con l’indice.
Tenete da parte per dopo. (Al fine di mantenere gli gnocchi più a lungo in frigo, spennellate dell’olio d’oliva sulle mani prima di lavorare la pasta).

La salsa ai funghi:
1. Pulite i funghi a mano con un filo d’acqua. Dopo il taglio, metteteli in un tovagliolo di carta per eliminare l’acqua in eccesso.
2. Pulite l’aglio, avendo cura di togliere l’anima e tritate finemente
3. In un wok, soffriggete lo scalogno e l’aglio tritato finemente fino a farli dorare
4. Aggiungete i funghi, un pizzico abbondante di aneto e fate cuocere fino a quando non avranno buttato fuori la loro acqua, poi sfumate con il vino bianco e riducete il calore. Aggiustate di sale e pepe.
5. Nel frattempo, versate gli gnocchi in acqua bollente salata. In 4-5 minuti gli gnocchi che verranno a galla, questo significa che sono cotti.
Scolate e tenete un bicchiere di acqua di cottura da parte.
6. Aggiungete l’acqua e cucinare gli gnocchi nel wok con la salsa di funghi per 2-3 minuti.
7. Cospargete con il Parmigiano e aggiungete un pizzico di aneto secondo il vostro gusto.

Buon appetito!

DSC_0117

DSC_0123

DSC_0133

Food Porn Sessions è anche su Facebook.


(le immagini sono state gentilmente fornite da Fabrizio Annicchiarico per Food Porn Sessions – tutti i diritti riservati)

Annunci

3 pensieri su “Food Porn Sessions + ricetta

  1. Pingback: Zuppa d’autunno | F4OD

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...