Pasta cu “Maccu” (rivista e corretta)

Diverse cose accomunano le mie due regioni, il sole, il mare, il dialetto (il salentino è quasi identico al siciliano), il buon cibo e il purè di fave!
In Sicilia, il purè di fave viene chiamato “Maccu“, lo si prepara soltanto con fave secche e finocchietto selvatico a cui si aggiunge la pasta.
In Puglia, il purè di fave, di solito si accompagna alle cicorie (possibilmente selvatiche), questo piatto viene chiamato “Fae e Foje“.
La versione siciliana di questo piatto è “pura“, prevede solo fave bollite a fuoco lentissimo. La versione pugliese invece abbraccia scuole di pensiero diverse, c’è chi lo preferisce puro, chi invece come mia nonna aggiungeva una patata per dare consistenza e sapore. Nella zona del salento si aggiungono altri tipi di odori.
Ecco, essendo io stessa un mix delle due culture, ho deciso di realizzare una versione tutta mia che unisce la versione siciliana a quella pugliese.

2015-02-19 13.27.28-2

Ingredienti:
• Pasta corta (io ho usato delle conchiglie integrali)
• 500gr di fave secche (possibilmente decorticate)
• 3 pomodorini ciliegina ben maturi (oppure un pomodoro maturo)
• 1 piccola cipolla
• 2 spicchi d’aglio
• prezzemolo tritato
• olio evo
• sale e pepe q.b.
• Curcuma (facoltativa)

Preparazione:
Mettete a bagno le fave per una notte (se sono decorticate) oppure per 24h (e dopo togliete la scorza).
Scolate l’acqua di posa, sciacquate e mettete in pentola con acqua fredda che dovrà superare le fave di circa 2 dita.
Cuocete in pentola a pressione per 1h oppure per 1h e 30/2h in pentola normale a fuoco bassissimo.
Le fave dovranno risultare “sfatte”, morbide e facili da schiacciare, come il purè.
A metà cottura aggiungete tutti gli odori e aggiustate di sale.
Nel frattempo, fate cuocere la pasta in acqua bollente salata per la metà del tempo necessario.
Quando le fave e le verdure saranno cotte, frullate tutto con un mixer, rimettete in pentola e aggiungete la pasta precedentemente scolata, che continuerete a far cuocere nel purè. Se necessario, aggiungete qualche mestolo d’acqua di cottura della pasta.
Servite con un giro d’olio evo a crudo (buono), prezzemolo tritato, pepe macinato fresco e un po’ di Curcuma in polvere.
Bon appétit!

~~~

Suggestion: Provate a sostituire l’olio tradizionale con dell’olio aromatizzato al peperoncino per un sapore più intenso.

Annunci

Un pensiero su “Pasta cu “Maccu” (rivista e corretta)

  1. Se te ne dovesse avanzare il “maccu frittu” (tagliando il composto a quadrati) diventa un’opportunità di utilizzo degli avanzi da leccarsi i baffi…se non ti piace la frittura si può cucinare al forno…più salutare ma meno gustoso…

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...